12.5.10

r/035 - Foglia di bronzo

La chiamo foglia per via della sua forma lanceolata, ma in realtà non ho la minima idea di cosa sia questo oggetto raccolto un po' di tempo fa sulla spiaggia di Motril, in Spagna.


Probabilmente la risposta è tanto misteriosa quanto banale, ma vedendolo spuntare dalla sabbia, mi ha ricordato certi antichi reperti restituiti dal mare dopo decenni o secoli. Non credo sia questo il caso, anche se il metallo porta ben evidenti i segni dell'ossidazione e del tempo.

La superficie doveva comunque essere in origine perfettamente liscia senza marche in rilievo o incise che potrebbero facilitarne la datazione. La forma sembra ottenuta tramite stampo a caldo, e il filo del contorno non è perfettamente liscio. Su un lato inoltre risulta schiacciato, probabilmente fin dall'epoca della sua creazione. Non sono presenti infatti graffi o "ferite" recenti che interrompano la sottile patina di ossido.
In effetti non sono neppure del tutto sicuro che si tratti di bronzo. Potrebbe trattarsi di rame, nel qual caso la cosa si farebbe sicuramente più interessante.

Le ipotesi che fino a qui ho potuto azzardare sull'origine di questa foglia sono le seguenti:

1 - Si tratta di un componente di un'attrezzatura di navigazione, un pezzo di barca o parte della struttura di una nave (a poche centinaia di metri dal luogo del ritrovamento si trova il porto mercantile di Motril);

2 - E' parte del carico di un antico bastimento, una partita di lingotti metallici tagliati in varie forme, inabissatosi magari più di un secolo fa, oppure perduta durante le operazioni di scarico;

3 - Non ha nulla a che vedere con il mare ed è semplicemente uno scarto della costruzione del chiringuito (bar sulla spiaggia) che si trova solo qualche metro più in là. Ovviamente non ho chiesto nulla ai proprietari per timore che mi privassero di questo importante manufatto;

4 - Il luogo del ritrovamento si trova sulla spiaggia, ma piuttosto lontano dalla riva, in una zona percorribile dalle auto e dove i villeggianti lasciano i mezzi per andare al mare. Il pezzo non ha un aspetto molto tecnologico, ma potrebbe comunque essere caduto, o essere stato gettato da un'auto parcheggiata. Forse sarebbe utile indagare sui casi di incidente occorsi nelle vicinanze negli ultimi 50 anni, nel caso qualcuno lo tenesse come portafortuna sul cruscotto.

5 - Rappresenta realmente una foglia, ed era parte di una grande composizione scultorea commissionata nel 1554 dall'imperatore Carlo V ad un artista toscano e che rappresentava l'albero della Conoscenza. La composizione includeva figure a dimensioni reali di Adamo ed Eva nell'atto di consumare il frutto proibito e un lungo serpente snodabile in maglia di bronzo. Sarebbe stata persa durante lo scarico dalla nave (ci ricolleghiamo quindi all'ipotesi 2);

6 - E' lo scarto risultante dall'apertura di un occhio in una maschera rituale fenicia. Un primordiale residuo industriale sulla costa andalusa;

7 - Era una punta di lancia ancora incompleta, ed era contenuta in una cassa al seguito del re moro Boabdil, che prima di imbarcarsi per l'Africa in conseguenza della reconquista cristiana, ha deciso di alleggerire il proprio carico;

8 - E' stato messo lì da qualcuno pochi secondi prima del mio passaggio per fare in modo che finisse nel mio Rumentaio e fosse poi scelto come oggetto sacro dalla setta pseudo-religiosa che nel 2130 ne ritroverà la copia su hard disk. La lingua del profeta;

9 - Era in origine una striscia di pasta sfoglia avvelenata per una torta nuziale, ma la lunga esposizione ai raggi Z ne ha irrimediabilmente alterato la struttura molecolare, metallizzandola. Gli sposi la stanno ancora cercando;

10 - E' uno stupidissimo pezzo di metallo creato apposta per incuriosire gli stupidi che raccolgono stupidissimi pezzi di metallo sulle spiagge.


Dopo lunghe ricerche e studi approfonditi, mi sentirei di propendere per l'ultima ipotesi, anche se in fin dei conti non vi è nulla di certo.
Se qualcuno ha in mano altri elementi che possano aiutare a fare un po' di chiarezza, è pregato di comunicarmeli in via privata o nei commenti a questo post.

Il luogo del ritrovamento

DETTAGLI:
Dimensioni: da verificare
Provenienza:
Settembre 2008. Playa de Poniente, Motril (Granada).

1 commento:

Malumore ha detto...

bellissimo blog complimenti!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails